Logo di FIN Veneto

  HOME  >  PALLANUOTO  >  Regolamento

Google

Federazione Italiana Nuoto

Iscriviti ai Corsi del Settore Istruzione Tecnica



Google+

Regolamento Pallanuoto

Regolamento Pallanuoto

Art. 1 - CAMPO DI GIOCO ED ATTREZZATURE

Wp. 1.1 - Qualsiasi società, gruppo od Ente affiliato alla F.I.N.A., che organizzi gli incontri di pallanuoto, è responsabile dell'organizzazione materiale regolamentare, come della delimitazione esatta del campo di gioco e deve fornire tutto il materiale e gli accessori relativi.

Wp. 1.2 - La configurazione e le delimitazioni del campo di gioco per una partita arbitrata da due Arbitri, deve essere conforme al seguente diagramma.

Wp. 1.3 - In una partita arbitrata da un solo Arbitro, lo stesso, opererà dal lato dove è sistemato il tavolo della giuria, mentre entrambi i Giudici di porta, si sistemeranno dalla parte opposta.

Wp. 1.4 - La distanza tra le linee di goal non può essere minore di m 20 e non più di m 30. La larghezza del campo di gioco non può essere meno di m 10 e non più di m 20.
Per gli incontri femminili, le dimensioni del campo di gioco, sono fissate in m 25 per la lunghezza, e m 17 per la larghezza. La delimitazione del campo deve essere effettuata alla distanza di almeno m 0.30 dietro ciascuna linea di porta.

Wp. 1.5 - Nelle manifestazioni F.I.N.A. le dimensioni del campo devono essere di m 30 di lunghezza e m 20 di larghezza (per gli uomini); mentre per le donne le dimensioni devono essere di m 25 di lunghezza e m 17 di larghezza, la profondità minima della acqua non deve in alcun punto essere inferiore a m 1,80 (preferibilmente m 2). La temperatura della acqua non deve essere inferiore ai 24 C e preferibilmente raggiungere un massimo di 26 C.
L'illuminazione non dovrà essere inferiore a 1500 lux.

Wp. 1.6 - Le linee di porta, della metà campo, dell'area di rigore (4 m), dei 2 m, e dei 7 m, debbono essere chiaramente segnate su ciascuno dei due lati maggiori del campo. I segnali debbono risultare ben visibili durante tutto lo svolgimento della partita. I colori dovranno essere i seguenti:

SEGNALI:
- bianco : linea di porta e di metà campo;
- rosso : linea dei 2 m, dalla linea del goal;
- giallo : linea dei 4 m, dalla linea del goal;
- verde : linea dei 7 m, dalla linea del goal.
Wp. 1.7 - Un segnale rosso sarà collocato sulla linea di fondo, a 2 m dall'angolo del campo di gioco di gioco, dalla parte opposta del tavolo della giuria per delimitare l'area dove devono sostare i giocatori espulsi e da cui rientreranno.

Wp. 1.8 - L'Arbitro deve avere a disposizione per tutta la lunghezza del campo di gioco, lo spazio necessario per permettergli di seguire facilmente tutte le fasi di gioco.
Inoltre, è necessario assicurare ai Giudici di porta un posto riservato, il quale deve trovarsi in corrispondenza del prolungamento della linea di porta.

Wp. 1.9 - Debbono essere fornite bandiere separate che devono misurare ognuna cm. 35x20:
ai Giudici di porta una bandiera rossa ed una bianca
al segretario di giuria una rossa, una bianca ed una blu

Su specifica richiesta, supportata da giustificate motivazioni di carattere impiantistico, da parte della squadra ospitante, la FIN potrà autorizzare lo spostamento delle panchine sullo stesso lato del tavolo della giuria, mantenendo le aree di rientro e le postazioni dei Giudici di porta sempre sullo stesso lato delle panchine.

Art. 2 - PORTE

Wp. 2.1 - I montanti e la traversa della porta debbano essere costruiti a sezione rettangolare, della misura di 0,075 ( cm 7,5 ) di larghezza, e verniciati in tinta unita visibilissima di colore bianco. Le porte devono essere fissate sui limiti del campo di gioco, ad uguale distanza dalle due linee laterali ed alla distanza minima di 0,30 m da qualsiasi ostacolo.

Wp. 2.2 - La larghezza delle porte è di 3 m, misurati internamente tra i due montanti, la traversa o la sbarra trasversale deve essere a 0,90 m dal pelo dell'acqua quando la profondità di questa è di 1,50 m al minimo, e a 2,40 m dal fondo quando la profondità dell'acqua è inferiore a 1,50 m.

Wp. 2.3 - Le reti morbide devono essere attaccate ai montanti ed alla traversa in modo di chiudere solidamente lo spazio della porta, lasciando tra la linea della porta e la rete di fondo, una distanza minima regolamentare di 0,30 m.

Art. 3 - PALLONE

Wp. 3.1 - Il pallone deve essere perfettamente sferico, gonfiato completamente e munito di camera d'aria con valvola che si chiude da sé, deve essere impermeabile, senza cuciture o sporgenze esterne e non deve essere spalmato di sostanze grasse.

Wp. 3.2 - Il peso deve essere non meno di 400 grammi, e non più di 450 grammi.

Wp. 3.3 - Per gli incontri maschili, la circonferenza non deve risultare minore di cm 68 né maggiore di cm 71 La pressione del pallone deve essere di 0,5 atmosfere ( 90/97 kPa /13-14 psi).

WP. 3.4 - Per partite femminili la circonferenza, non deve risultare minore di cm 65 né maggiore di cm 67.
La pressione del pallone deve essere di 0,4 atmosfere ( 83/90 kPa / 12-13 psi).

Art. 4 - CALOTTE

Wp. 4.1 - Una squadra indosserà calotte bianche e l'altra squadra indosserà calotte di colore contrastante, diverso dal colore rosso, (approvato) dagli Arbitri, ma anche di colore diverso da quello della palla. L'altra squadra può essere obbligata dagli Arbitri ad indossare calotte blu.
I portieri indosseranno calotte rosse. Le calotte dovranno essere fissate allacciate sotto il mento. Se un giocatore perde la calotta durante il gioco, egli dovrà rimetterla alla successiva (prima) appropriata interruzione della partita.
Le calotte dovranno essere indossate dai giocatori per tutta la durata della partita.
Gli Arbitri non devono tollerare che i giocatori di una squadra perdano ripetutamente la loro calottina o non la tengano allacciata.
Qualora una calottina sia persa o slacciata l'Arbitro dovrà farsi dare la palla alla prima occasione di gioco fermo, quando la squadra del giocatore interessato, ha il possesso della palla.
Nota: Durante gli incontri, per evitare disguidi in caso di inutilizzabilità della calottina da parte di qualche giocatore, la squadra ospitante l'incontro dovrà tenere a disposizione una serie completa (bianche e nere) di calottine di riserva da consegnare al tavolo della giuria prima dell'inizio dell'incontro.

Wp. 4.2 - Per le Olimpiadi, Campionati del Mondo, ed altre manifestazioni F.I.N.A., le calotte dovranno essere fornite di paraorecchi malleabili. I paraorecchi delle squadre debbono essere dello stesso colore di quello delle calottine. I paraorecchi del portiere debbono essere di colore rosso.
Anche per le altre manifestazioni, è raccomandato di indossare calotte con paraorecchi malleabili.

Wp. 4.3 - Le calotte debbono essere numerate ai due lati con cifre di cm 10 di altezza.
Il portiere indosserà la calottina rossa (1) e le altre calottine saranno numerate dal n. 2 al n.13.
Un giocatore che abbia regolarmente sostituito il portiere, dovrà indossare una calotta da portiere. Non è permesso che un giocatore cambi il numero della calotta senza l'autorizzazione dell'Arbitro, e con conseguente notifica da parte di quest'ultimo al segretario.

Wp. 4.4 - Per le partite internazionali, dovranno essere esposte sul frontale della calotta le tre lettere del codice internazionale della nazione, e può essere esposta la bandiera nazionale.
Entrami i riferimenti non debbano essere superiori a cm 4 di altezza.

Art. 5 - SQUADRE E SOSTITUTI

Wp. 5.1 - Ciascuna squadra è composta da 7 giocatori, dei quali uno è il portiere, che deve portare la calotta rossa, e di non più di 6 giocatori di riserva da utilizzare per le sostituzioni.
Una squadra che gioca con meno di 7 giocatori, non sarà obbligata ad avere il portiere.

Wp.5.2 - Durante il tempo di gioco gli allenatori, i dirigenti, ed i giocatori di riserva, ad eccezione del 1° allenatore debbano prendere posto assieme sulla panchina, non muoversi e non allontanarsi a partire dall'inizio del gioco, eccetto nell'intervallo tra i periodi di gioco, quando usciranno dall'acqua: le squadre cambieranno parte e panchine alla metà della partita (dopo il secondo tempo) ed alla fine del 1° tempo supplementare. Entrambe le panchine, dovranno essere sistemate dalla parte opposta al tavolo della giuria.

WP. 5.3 - Un giocatore per ciascuna squadra ha le funzioni di Capitano; egli è responsabile dell'ordine e della disciplina dei suoi compagni di squadra

Wp. 5.4 - I giocatori debbano indossare costumi non trasparenti oppure costumi con slip (indumento intimo). I giocatori, prima di iniziare la partita, debbano disfarsi di anelli, cinture od altri oggetti che possano comunque recare danno agli avversari.

Wp. 5.5 - I giocatori non possono ungersi il corpo con grasso, olio, o sostanze affini. Se prima della partita l'Arbitro constata che un giocatore ha usato una sostanza qualsiasi per ungersi il corpo, egli deve ordinare di rimuoverla immediatamente: l'inizio della partita non dovrà essere ritardato a causa della suddetta operazione. Se invece tale constatazione verrà fatta dall'Arbitro durante il corso della partita, il giocatore verrà espulso definitivamente dal campo di gioco, e sarà immediatamente sostituito da un giocatore di riserva, che dovrà entrare dall'area di rientro (pozzetto) più vicina alla propria linea di porta.

Wp. 5.6 - In qualunque momento, durante il gioco, un giocatore può essere sostituito: egli deve lasciare il campo di gioco dall'area di rientro più vicina alla propria linea di porta. Il sostituto può entrare nel campo di gioco dall'area di rientro non appena il giocatore sia affiorato visibilmente sulla superficie dell'acqua all'interno dell'area di rientro. Se il portiere viene sostituito secondo questa regola, il sostituto sarà obbligato ad indossare una calottina da portiere (rossa). Non si potranno fare sostituzioni secondo questa regola prima dell'esecuzione di un tiro di rigore, a meno che non sia stato richiesto un time-out.

Wp. 5.7 - Un sostituto può rientrare in campo da qualsiasi parte del campo:
- durante gli intervalli fra i tempi di gioco, compreso ciascuno dei tempi supplementari;
- dopo la segnatura di un goal;
- durante un time-out;
- per un giocatore che perde sangue o a causa di un incidente.

Wp. 5.8 - Un sostituto deve essere pronto a rimpiazzare un giocatore senza ritardo. Se non è pronto, il gioco dovrà continuare senza di lui, e, in ciascun momento, egli può entrare dall'area di rientro più vicina alla propria linea di porta.

Wp. 5.9 - Il portiere che sia stato rimpiazzato da un sostituto, può se rientra in campo, giocare in qualsiasi ruolo.

Wp. 5.10 - Qualora il portiere dovesse ritirarsi dal gioco a causa di qualsiasi ragione medica , gli Arbitri accorderanno un'immediata sostituzione da parte di uno degli altri giocatori. Questo giocatore dovrà indossare la calottina del portiere (rossa).

Note - DISCIPLINA SUL PIANO VASCA ED ASSISTENZA ALL'ARBITRO

Durante gli incontri di campionato potranno accedere al recinto "piano vasca " riservato allo svolgimento dell'incontro e restare in panchina non più di 9 persone i 6 giocatori di riserva e 3 dirigenti individuati tra:
- Il Presidente della società;
- L'Allenatore sociale;
- Il Dirigente accompagnatore;
- Il Direttore tecnico o Direttore sportivo;
- Il Medico sociale.

La presenza di un eventuale fisioterapista potrà essere consentita, dall'Arbitro, in una zona limitrofa al recinto riservato allo svolgimento dell'incontro, e comunque, in una zona che consenta un intervento celere sempre su autorizzazione arbitrale.
Il medico di servizio, ed il dirigente sociale a disposizione dell'Arbitro potranno (una volta presentato il tesserino di riconoscimento) accedere al recinto riservato allo svolgimento della partita il già citato "bordo vasca" non sostare in panchina e comunque posizionarsi in una postazione concordata con i direttori di gara, e non ostativa con il corretto svolgimento della gara medesima.
Gli eventuali dirigenti sociali, pur sempre tra quelli aventi titolo, (vedessi le cinque professionalità prima indicate) ed in eccesso alle tre persone già previste in panchina, potranno sostare nel recinto di bordo vasca nella medesima zona già prevista per il medico sociale ed il dirigente addetto agli Arbitri.
All'allenatore sarà permesso di stare in piedi e di muoversi intorno alla propria panchina e, avanzare fino a metà campo quando la propria squadra è in attacco; in ogni caso, egli deve stare ad almeno due metri dall'Arbitro e non può interferire con i suoi movimenti. L'allenatore deve ritornare rapidamente in panchina non appena la sua squadra rientra in difesa.
In campo internazionale se l'allenatore fa dei rilievi o proteste, sull'operato degli Arbitri dovrà essergli imposto di rimanere in panchina per il resto dell'incontro. Ogni ulteriore intolleranza dell'allenatore, sarà punita con le appropriate sanzioni dagli Arbitri (Wp. 21.11).
L'allenatore può liberamente avanzare sul piano vasca quando opera le sostituzioni dopo la segnatura di un goal.

Wp. 1.2 - La configurazione e le delimitazioni del campo di gioco per una partita arbitrata da due Arbitri, deve essere conforme al seguente diagramma.

Gestisci una società?
Devi iscrivere i tuoi atleti alle manifestazioni?

Accesso all'area di amministrazione Opzioni
Spiegazioni delle funzionalità del portale   Stampa la pagina corrente   Imposta testo normale   Imposta testo ad alta leggibilità

Rinnova il tesseramento tecnico online

Associazione Cronometristi Venezia

Oggi Treviso Logo

Assonuoto.com

Privacy - Cookie