Logo di FIN Veneto

HOME  >  Eurojunior: Ceccon e Salin sul podio europeo.

Google

Federazione Italiana Nuoto

Iscriviti ai Corsi del Settore Istruzione Tecnica



Google+

In Primo Piano

Eurojunior: Ceccon e Salin sul podio europeo.

Eurojunior: Ceccon e Salin sul podio europeo. Appena conclusa la 44esima edizione dei Campionati Europei Juniores di Nuoto che si sono svolti a Netanya in Israele dal 28 giugno al 2 luglio, si è nuotato nella piscina del "Wingate Institute", inaugurata nel 1957 e inserita all'interno dell'università dello Sport di Netanya.

Tempo di bilanci per gli azzurrini che hanno recitato un ruolo da protagonisti della manifestazione, l'Italia conclude terza nel "medal table" anche per numero di podi, con 11 medaglie (5 ori, 3 argenti e 3 bronzi) e seconda nella classifica per nazioni con 986 punti, davanti solo alla Russia a 1286, distanziate l'Ungheria terza a 910 e la Gran Bretagna quarta a 852.

Il palcoscenio assoluto se lo prende Nicolò Martinenghi. Il golden boy di Varese, già dominatore dei 50 rana, vince i 100 in 59''23, togliendo altri otto centesimi al record italiano assoluto e stabilendo il nuovo Record Mondiale Juniores. L'enfant prodige di NC Brebbia - allenato da Marco Pedoja - passa 27''60 ai 50 e ritorna in 31''63;

Ben 5 gli atleti veneti convocati che hanno dato il loro significativo apporto alla causa azzurra:

Tomas Ceccon (Leosport): giovane atleta classe 2001, categoria "Ragazzi" che si affaccia da protagonista in europa in una categoria che non è ancora sua, perchè bisogna ricordare che la categoria Juniores maschile è composta da atleti nati nell'anno 2000 e nel 1999.
Ceccon si allena a Creazzo (VI) con il tecnico Alberto Burlina (anche lui presente nella spedizione azzurra) ha gareggiato ben 15 volte nel corso dei campionati tra batterie, semifinali, finali e staffette, un vero e proprio stacanovista della corsia, che con la sua dedizione e professionalità riporta in patria due medaglie d'oro conquistate con le staffette 4x100 mista mista e 4x100 mista maschi, in quest'ultima gli azzurrini hanno stabilito il nuovo Record Mondiale Juniores e Thomas ha stampato una prestazione di livello assoluto (54.72) che gli vale il nuovo Record Italiano Ragazzi dei 100 dorso. Da segnalare il quinto posto nei 100 dorso individuali con il tempo di 55.05 e il pazzesco riscontro cronometrico come quarto frazionista della staffetta 4x100 stile libero chiusa in 49.53.

"Siamo molto contenti dei risultati ottenuti - ci racconta Burlina il suo allenatore - abbiamo dimostrato in molte gare qual'è il reale valore del ragazzo pur commetendo qualche errore di gioventù, soprattutto nei 200 misti, gara in cui avevamo la possibilità di ambire a posizioni di rilievo, ma il bilancio è decisamente positivo, la staffetta 4x100 mista nella giornata finale di gare è stata il giusto coronamento di un gran bel campionato europeo, gli errori ci stanno e ci aiuteranno a crescere nei prossimi appuntamenti internazionali."

Giulia Salin (Team Veneto): atleta che si allena a Mestre (VE) con i tecnici Michele Di Mauro e Stefano Rossi, al primo anno nella categoria Juniores, che al cospetto di atlete più grandi ha decisamente ben figurato conquistando la medaglia di bronzo nei 1500 stile libero con il tempo di 16.32.65 e due quarti posti, uno negli 800 stile libero (8.37.49) e uno con la staffetta azzurra 4x200 stile libero.

Queste le considerazione del suo tecnico Michele Di Mauro: "Decisamente ottime prestazioni cronometriche da parte di una giovane nuotatrice che per quanto ci riguarda ha sicuramente ancora ampi margini di miglioramento poiché, fermo restando le sue indiscutibili doti quali la grinta e la cattiveria agonistica fuori dal comune è ancora molto acerba per quanto riguarda l'applicazione in allenamento, in più c'è da tenere anche conto che stiamo lavorando sulla base di un solo allenamento al giorno. Grande soddisfazione, comunque, per la medaglia conquistata, per nulla scontata, che ci auguriamo non sia un punto d'arrivo bensì piuttosto un trampolino di lancio, o come sarebbe meglio dire nel nostro ambiente, un blocchetto di partenza!"

Francesco Peron (Sporting Club Noale): anche lui al primo anno di categoria, specialista nei 100 stile libero, ha contribuito con il suo 50.37 al quarto posto della staffetta 4x100 stile libero e con lo stesso riscontro cronometrico anche al sesto posto della staffetta 4x100 stile libero mista, ovvero composta da due maschi e due femmine. Buona anche la prova individuale con un 50.88 che gli vale il sedicesimo posto europeo. Ottime prestazioni per l'atleta noalese che ha dimostrato grande solidità nuotando più volte dei tempi eccellenti, da segnalare sicuramente che il tempo della seconda staffetta (4x100 stile libero mista) è stato stampato come primo frazionista.

Massimiliano Matteazzi (De Akker - Nuoto Vicenza): alla sua prima apparizione con i colori azzurri, l'atleta vicentino allenato da Federico Benda ha sicuramente ben figurato pagando un pochino lo scotto dell'inesperienza. Esordio contratto nei 200 misti chiusi al quindicesimo posto con 2.05.62, fuori dalla semifinale in quanto terzo italiano in gara (ne passano al massimo due per nazione). Decima posizione invece nei 400 misti con il tempo di 4.28.01, tempo al di sotto delle possibilità di Matteazzi che vanta un primato personale di 4.24.7, prestazione compromessa da un passaggio troppo veloce nella prima frazione a delfino.

Letizia Memo (RN Venezia): promettente atleta al primo anno nella categoria juniores, l'appuntamento con i vertici della classifica sarà probabilmente per la prossima stagione con un anno di esperienza in più. Memo ha nuotato i 50, 100 e 200 rana e di nuovo i 100 rana nella staffetta 4x100 mista piazzata al nono posto. Nelle gare individuali il miglior piazzamento è stato il diciannovesimo posto nei 200 rana con un riscontro cronometrico di 2.34.59, prestazione che peggiora di quasi tre secondi il personale della giovane ragazza veneziana che grazie al suo carattere e alla sua grinta saprà sicuramente rialzarsi nei prossimi appuntamenti nazionali.

_____________________________________________________________

La squadra azzurra era composta da 33 atleti. Karen Asprissi (Team Insubrika), Alessia Bianchi (Can. Vittorino da Feltre), Giulia Borra (Team Insubrika), Roberta Calò (CN Torino), Costanza Cocconcelli (NC Azzurra 91), Giorgia Di Francesco (CC Aniene), Francesca Fresia (CN Torino), Giulia Ghidini (Esseci Nuoto), Giada Martinelli (Uisp Bologna), Maria Ginevra Masciopinto (Fimco Sport), Anna Chiara Mascolo (Hidron FI), Letizia Memo (RN Venezia), Anna Pirovano (Team Lombardia), Tania Quaglieri (Sea Sub Modena), Giulia Ramatelli (Fiamme Gialle), Giorgia Romei (Andrea Doria), Giulia Salin (Team Veneto), Lorenzo Biancalana (Tirrenica Nuoto), Federico Burdisso (Gestipsort), Johannes Calloni (Swim Academy), Matteo Cattabriga (Vigili del Fuoco Menegola), Thomas Ceccon (Leosport), Luca Chirico (Team Lombardia), Filippo Dal Maso (Nuoto Livorno), Leonardo Depiano (Esseci Nuoto), Antonio La Rocco (Alba Oriens), Giovanni Gregori (Tiro a Volo), Nicolò Martinenghi (NC Brebbia), Massimiliano Matteazzi (De AkkerNuoto Vicenza), Davide Nardini (Olimpic Swim Pro), Francesco Peron (SC Noale), Alessandro Pinzuti (Siena Nuoto) e Alberto Razzetti (Genova Nuoto).

Nello staff il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini, il responsabile delle squadre giovanili Walter Bolognani, i tecnici Davide Ambrosi, Patrizia Bozzani, Alberto Burlina, Sandra Michelini, Marco Pedoja, Matteo Poli, il medico Andrea Felici, il fisioterapista Paola Moreschi, il video analista Ivo Ferretti e i giudici Barbara Gasperini e Deborah Maggi.

Gestisci una società?
Devi iscrivere i tuoi atleti alle manifestazioni?

Accesso all'area di amministrazione Opzioni
Spiegazioni delle funzionalità del portale   Stampa la pagina corrente   Imposta testo normale   Imposta testo ad alta leggibilità

Rinnova il tesseramento tecnico online

NUOTO+ Power Swim Camp Arena Experience - By Giovanni Franceschi

Associazione Cronometristi Venezia

Oggi Treviso Logo

Assonuoto.com

Privacy - Cookie