Logo di FIN Veneto

HOME  >  TROFEO DEL DOGE - Gli azzurri del nuoto soddisfatti dell'accoglienza e della struttura di Mestre

Google

Federazione Italiana Nuoto

Iscriviti ai Corsi del Settore Istruzione Tecnica



Google+

News

TROFEO DEL DOGE - Gli azzurri del nuoto soddisfatti dell'accoglienza e della struttura di Mestre

10/05/2003 ]
Nella sua lunga e straordinaria carriera di pallanotista e di nuotatore Lorenzo Vismara ha partecipato ad ogni tipo di manifestazione ma "una gara così bella e avvincente" come il 5. Trofeo del Doge-Memorial Fausto Poli non gli era mai capitato di viverla intensamente. Il velocista di Varese si è congratulato con il federale, Alessandro Valentini, il presidente del Comitato Veneto, Gianni Zanardo, i dirigenti del Nuoto Venezia, Ugo Di Mauro e Aldo Ducceschi e ha abbracciato i genitori di Chiara Giavi e i compagni di nazionale Christian Galenda, Mattia Nalesso e Alberto Laera. «Sono contento anche se la Lombardia ha perso di un solo punto - ha osservato il gigante dello stile libero - perché la competizione è stata in bilico fino all'ultimo ma soprattutto abbiamo avuto modo di assistere a gare spettacolari che hanno letteralmente trascinato il pubblico. Io non ho potuto dare il massimo perché sto seguendo una preparazione specifica in vista dei Mondiali di Barcellona. In Spagna sarà dura perché la specialità dello stile libero si sta evolvendo rapidamente e i candidati alla vittoria sono diventati tanti. Per andare in finale a Barcellona saranno necessari tempi eccezionali e anche chi riuscirà ad ottenere l'accesso alla finale dovrà dare il massimo».

Vismara ha poi ringraziato gli organizzatori del Trofeo del Doge. «Io ed i miei compagni siamo stati benissimo qui a Mestre e vi posso garantire che il prossimo anno farò tutto il possibile per tornare. Spero che mi invitiate" ha concluso rivolgendosi a Di Mauro.

Grande felicità in casa della Riviera Dolo per il nuovo primato italiano stabilito da Galenda nei 100 misti (54.19) al punto da commuovere il suo tecnico Tonino Spagnolo. «I miei ragazzi si impegnano in ogni gara - ha detto - e questo modo di dare sempre tutto fa parte del loro carattere. Christian e Mattia stanno attraversando uno splendido periodo di forma e fino ai mondiali ne vedremo ancora di belle».

Galenda festeggiatissimo per il primato storico ottenuto a Mestre non stava più nella pelle per il successo ma anche per i 1.105 Euro vinti e messi in palio dall'organizzazione per il primato nazionale e la migliore prestazione. «Mi ha fatto enormemente piacere - ha rilevato - riuscire a realizzare il record al cospetto degli amici e dei miei genitori. Sono felice perché credo che io sia il primo atleta che nella piscina del Centro abbia ottenuto un primato italiano. Meglio di così».

A chi gli ha chiesto come avrebbe speso quella cifra l'azzurro ha risposto: «ancora non lo so con precisione ma penso che appena tornerò dal collegiale della nazionale in Sardegna offrirò una pizza a tutti i compagni».

Contento delle sue prestazioni il primatista italiano dei 50 e dei 100 farfalla Nalesso. «Anche se in vasca da 25 non riesco ad esprimermi ai massimi livelli per il problema patito in passato alla spalla - ha sottolineato - ho notato miglioramenti». Il nuotatore di Dolo, nonostante avesse stabilito i nuovi primati italiani agli assoluti ha precisato che: «la piscina di Ravenna non mi porta fortuna perché nelle condizioni di forma in cui ero alle prove tricolori potevo ottenere tempi nettamente migliori da quelli realizzati. Vedremo ai mondiali».

Concentrata e sempre pronta a far esplodere la propria potenza la primatista Francesca Segat. A chi le ha chiesto quello che provava ad essere la prima donna italiana a scendere sotto il minuto nei 100 farfalla (59.56) l'ondina ha risposto: «sono situazioni a cui non si pensa mai ma quando arriva il momento che interroghi i cronometri per sapere come è andata non credi ai tuoi occhi. Ma dopo tutto ritorna normale».

L'oscar della simpatia, invece, è andato a Laera che ha realizzato la migliore prestazione nei 100 dorso e ha scherzato e preso in giro tutti riuscendo a far ridere anche chi non ne aveva voglia.

Il Gazzettino - 09/05/2003
Francesco Coppola

Gestisci una società?
Devi iscrivere i tuoi atleti alle manifestazioni?

Accesso all'area di amministrazione Opzioni
Spiegazioni delle funzionalità del portale   Stampa la pagina corrente   Imposta testo normale   Imposta testo ad alta leggibilità

Rinnova il tesseramento tecnico online

NUOTO+ Power Swim Camp Arena Experience - By Giovanni Franceschi

Associazione Cronometristi Venezia

Oggi Treviso Logo

Assonuoto.com

Privacy - Cookie